fbpx
Centro Clinico Chimico

Laboratorio Analisi, Diagnostica per immagini e Poliambulatorio

SI COMUNICA CHE DA LUNEDI’ 11 GENNAIO SI ESEGUONO TAMPONI:

  • RAPIDI ANTIGENICI (35,00 EURO)
  • MOLECOLARI (75,00 EURO)
  • RICERCA DEGLI ANTICORPI IGG – IGM (40,00 EURO) ORARIO PRELIEVO

PER LA RICERCA DEL SARS-COV-2 (covid 19)

E POSSIBILE PRENOTARE CHIAMANDO LA STRUTTURA O SULLA SEZIONE “PRENOTAZIONI” DEL SITO

 

SI INFORMA DI PRESENTARSI NON OLTRE 15 MINUTI PRIMA DELL’ORARIO DELL’APPUNTAMENTO, MUNITI DI MASCHERINA, NON SARA’ CONSENTITO L’ACCESSO ALLA STRUTTURA ALLE PERSONE CON TEMPERATURA CORPOREA SUPERIORE A 37,5 E IN  PRESENZA DI SINTOMI INFLUENZALI.

GLI ESAMI DI LABORATORIO IN PRIVATO SONO PRENOTABILI ANCHE ONLINE

PER GLI ESAMI IN CONVENZIONE TELEFONARE e/o MANDARE UNA MAIL

Allergie

I rimedi contro le allergie primaverili

Stili di vita

29 Aprile 2019


L’arrivo della primavera porta con sé non solo gli alberi in fiore e le giornate soleggiate ma anche le fastidiose allergie. Naso chiuso, starnuti frequenti, prurito agli occhi, al naso e alla bocca sono solo alcuni dei sintomi impediscono a molte persone di godersi l’arrivo della bella stagione.
Ci sono, però, alcuni semplici accorgimenti che possono ridurre i disagi derivanti da allergie a pollini e graminacee, senza ricorrere a vaccini o farmaci appositi anzitempo. Se è vero che la primavera è il momento in cui con piacere si riaprono le finestre, meglio farlo con accortezza: le finestre sono le principali porte di ingresso per i pollini trasportati dalle folate di vento. Meglio farlo al mattino presto o in tarda serata, quando la concentrazione dei pollini è più bassa.
È certamente utile cercare di respirare con il naso e non con la bocca, così che l’aria ne risulti depurata dai piccoli peli che si trovano all’interno del setto nasale; anche nei viaggi in auto, invece, è bene evitare di aprire i finestrini, per schivare l’ingresso dei pollini.
Esistono anche numerosi rimedi naturali che consentono di contrastare i sintomi dell’allergia e migliorare il sistema immunitario.

Ecco alcune piante utili:

  • Olio di semi di Perilla: è una pianta simile al basilico. Ha un’azione antinfiammatoria, antistaminica, antiallergica, funziona come un antistaminico naturale.
  • Ribes Nigrum: le foglie e i germogli sono ricchi di sostanze antistaminiche e antinfiammatorie che svolgono un’azione antiallergica simile a quella del cortisone. Il suo contenuto di vitamina C contribuisce a migliorare l’efficienza del sistema immunitario.
  • Issopo: utilissima in caso di rinite allergica, si usa sotto forma di olio essenziale. Alla sera, ad esempio, prima di dormire, si possono amalgamare 7 gocce in due cucchiai di olio di mandorle dolci e massaggiare la miscela sul petto con leggeri movimenti circolatori fino a completo assorbimento dell’olio.
  • Eufrasia, Camomilla e Juglans Regia: per le allergie oculari come pronto intervento si consiglia il collirio all’eufrasia oppure l’impacco con due bustine di camomilla inumidite poste direttamente sugli occhi. Per gli occhi gonfi è ottimo il macerato di Juglans regia.
  • Oligolementi: tra i più indicati c’è il manganese, che può aiutare a prevenire le manifestazioni allergiche e attenuare i sintomi se utilizzato due mesi prima del periodo critico.

 

Fonti: ansa